La Parrocchia San Gaetano
Varie
Di seguito c'è la lista degli articoli pubblicati per questo argomento.


Nome argomento: La Parrocchia San Gaetano

Vedi tutti gli articoli di questo argomento.


Informiamo che da Domenica 14 Giugno, la Messa Vespertina, sia feriale che festiva, sarà celebrata alle ore 19:00 e non alle 18:30.



 

Servizio di Rai News 24 del 16 maggio sulla ripresa delle celebrazioni liturgiche nella nostra parrocchia.



 

In occasione della ripresa prevista dal 18 maggio delle celebrazioni liturgiche, come da Protocollo firmato dalla CEI e dal Governo italiano, Padre Umberto ci spiega quali saranno le modalità per entrare e uscire dalla chiesa di San Gaetano.




cliccare qui o sull'immagine per aprire il documento di sintesi

Il 7 maggio è stato firmato dalla CEI e dal Governo Italiano il Protocollo che permetterà la ripresa delle celebrazioni liturgiche. La nuova normativa entrerà in vigore da lunedì 18 maggio 2020.
Nel rispetto della normativa sanitaria disposta per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da SARS-CoV-2, il Protocollo indica alcune misure da ottemperare con cura, concernenti l’accesso ai luoghi di culto in occasione di celebrazioni liturgiche; l’igienizzazione dei luoghi e degli oggetti; le attenzioni da osservare nelle celebrazioni liturgiche e nei sacramenti; la comunicazione da predisporre per i fedeli, nonché alcuni suggerimenti generali.
La nostra parrocchia ha quindi stabilito quali saranno le modalità di accesso e di partecipazione alle Sante Messe a partire dal 18 maggio.
Cliccando qui o sull'immagine
è possibile aprire il documento di sintesi.
Cliccando invece qui è possibile aprire il Protocollo firmato.

Abbiamo verificato che al massimo, rispettando le distanze previste, potremo permettere l'accesso in chiesa a non più di 150 persone.
Inoltre, saranno previsti dei percorsi guidati per entrare e per uscire dalla chiesa. Saranno presenti dei volontari per gestire l'entrata e l'uscita.
N.B.:  LE PERSONE SENZA MASCHERINA NON POTRANNO ENTRARE IN CHIESA.
Qualora si dovessero superare il limite del numero degli accessi previsti, i fedeli che non riusciranno a entrare saranno invitati a partecipare alle celebrazioni successive.
Siamo consapevoli che le modalità potrebbero non permettere la consueta partecipazione, ma si tratta di poter finalmente tornare a seguire le messe in chiesa e riteniamo che già sia un gran passo avanti, considerando il periodo di isolamento sociale che abbiamo vissuto e che stiamo ancora vivendo.
Confidiamo nella collaborazione e nella disponibilità di tutti i fedeli nel riuscire a garantire la massima sicurezza durante le celebrazioni in questa fase di ripresa.



Il Backstage delle celebrazioni in streaming: intervista con chi opera dietro le quinte della parrocchia San Gaetano di Roma per permettere le celebrazioni in streaming e in diretta durante la chiusura per l'emergenza Covid-19.



Tutti chiusi in casa tristi e disperati in attesa che riprendano le celebrazioni? Macché! Chiusi in casa sì, ligi alle prescrizioni di sicurezza, ma gli operatori pastorali e i fedeli della parrocchia in questi due mesi di chiusura si sono scatenati e hanno sfoderato creatività, competenze informatiche e telefoniche per rimanere in contatto e portare avanti le attività formative e caritative che stanno contribuendo a non disperdere il patrimonio comunitario che ci ha sempre contraddistinto.

Di seguito riportiamo il dettaglio delle attività portate avanti dai vari gruppi della parrocchia. Continueremo ad aggiornare la pagina con i contributi che arriveranno dagli altri gruppi. Cliccare sui loghi.






cliccare qui o sull'immagine per aprire il giornalino

Cari amici, può essere difficile trovare il lato positivo in questi giorni in cui siamo tutti un po’ spaventati e in cui spesso la noia del restare chiusi in casa ci fa innervosire e ci porta a scontrarci, invece che a incontrarci. Questo giornalino nasce dalla voglia di restare insieme anche a distanza, di sfruttare tutti i benefici della tecnologia senza abusarne. Il logo che abbiamo scelto, il cerchio grande che ne rac- chiude uno più piccolo, è un segnale di “pista” che significa “sono tornato a casa”, e che è stato inciso anche sulla tomba di Baden Powell, il fondatore dello scoutismo.



continua...

In questo periodo in cui ci è stato impossibile recarci in chiesa per partecipare alla Messa, un gruppo di persone esperte di informatica e tecnologie multimediali, capeggiato da Alessandro Martino, ha lavorato per trasmettere in streaming la Messa  conservandole il calore comunitario che aveva in precedenza.
Vi offriamo qui una raccolta di foto che testimoniano il grande sforzo fatto e vi segnaliamo di seguito la pagina di Avvenire del 21 Aprile 2020 che ha pubblicato la segnalazione del nostro lavoro insieme a quello
di altre realtà parrocchiali: CLICCARE QUI
N.B.: selezionare, sulla barra nera in altro, la data del 21 aprile. A seguire cliccare sulla sezione "Speciali" del giornale.



continua...

A causa del notevole aumento della domanda viveri arrivata a 150 pacchi settimanali,  vi invitiamo a donare alimenti e a diffondere il messaggio a più persone.

Gli aiuti si potranno lasciare il giovedì ore 14-15 e il sabato ore 8-9 presso i locali della parrocchia che si affacciano sul parcheggio. Per portare in altri orari occorre prendere contatto con il parroco.

La distribuzione avverrà TUTTE LE SETTIMANE in questi giorni ed orari:

GIOVEDI’: 15-17 

SABATO: 8- 10

ALIMENTI NECESSARI: Tonno, Olio di oliva, Zucchero, Piselli, Mais, Fagioli, Pelati in scatola, Biscotti, Uova, Latte a lunga conservazione, Frutta (Arance, Banane, Mele).

NON OCCORRONO: Pasta, Riso, Cibi cucinati.

GRAZIE.



Il video del canto Resurrezione suonato e cantato da casa da diverse famiglie della parrocchia in occasione della Veglia di Pasqua 2020.



"E così è passata la domenica triste degli ulivi" questo il malinconico messaggio arrivato al mio cellulare alla fine della Domenica che dà inizio alla Settimana Santa di questa inimmaginabile Quaresima.

Una frase che mi ha fatto interrogare: è stata triste questa domenica  delle Palme? Certo, niente processione insieme, niente sventolio di rami benedetti, nessun giro coi ragazzi dell’ACR per portare l’ulivo  ad alcuni ammalati e ai negozianti aperti (rimediando sempre biscotti e fiori anche da persone appartenenti ad altre confessioni religiose), nessuna possibilità di accostarsi all’Eucarestia, nessun progetto per una Pasqua insieme, in famiglia… eppure per la Parrocchia di San Gaetano non è stata una triste domenica.


 



continua...

Gioia e malinconia si sono mescolate la sera di sabato 22 Febbraio per l’arrivederci a Juan Miguel Tabares, per tutti semplicemente Miguel, il seminarista teatino che per 3 anni ha svolto il suo servizio in parrocchia affiancando gli educatori nel gruppo adolescenti dell’Azione Cattolica Ragazzi, animando con il suono dell’organo e con il canto la messa prefestiva delle 18,30 e preparando i piccoli ed inesperti ministranti a servire la messa delle 10,30. Ma non basta: ha anche avviato un corso di chitarra che adesso continuerà con l’apporto di due giovani ed esperti chitarristi.



continua...

Domenica 9 e 23 febbraio i gruppi di catechismo di primo e secondo anno sono andati a visitare il carcere Tullianum in cui furono imprigionati San Pietro e San Paolo, secondo un itinerario catechetico biennale che ha progettato di mettere i ragazzi  in contatto con alcuni luoghi in cui si è sviluppata, tra mille difficoltò, la fede dei cristiani di Roma.



continua...





Visto il successo riscosso dalla visita dello scorso anno, riproponiamo quest’anno un altro itinerario: la visita al Carcere Tullianum, nei pressi dei Fori Imperiali, dove, secondo la tradizione furono rinchiusi San Pietro e San Paolo. Una visita suggestiva, sia per la collocazione del piccolo complesso in una zona bellissima, sia per gli spunti di riflessione sulla tenacia degli Apostoli nel portare avanti il loro annuncio dell’incontro con Gesù.
Andremo con il pullman, messo a disposizione della parrocchia che ha 46 posti disponibili per i bambini accompagnati dalle catechiste. Se, come speriamo, riempiremo il pullman, non sarà possibile aprire la visita ai genitori perché gli spazi sono limitati e una parte della visita si svolge al chiuso e in uno spazio sotterraneo.
I genitori dovranno comunque compilare la scheda di adesione che è possibile scaricare cliccando sull'immagine o qui.